Paternò: individuato il presunto rapitore del bambino di via Baratta

È stato identificato, dai Carabinieri della Compagnia di Paternò, l’uomo che ieri pomeriggio si è reso protagonista di una notizia di cronaca che ha suscitato allarme in città. Ci riferiamo al presunto tentativo di rapimento di un bambino avvenuto in via Baratta. Si tratta di un paternese che intorno alle 17 si sarebbe avvicinato ad un bambino di 5 anni tenuto per la mano dalla mamma, cercando di afferrarlo da un braccio per motivi al momento sconosciuti. La madre del piccolo si è messa subito a gridare attirando l’attenzione di alcune persone. Sono stati in particolari in due ad intervenire: un finanziere in pensione e il titolare di un negozio che hanno cercato di raggiungere l’uomo che nel frattempo è salito in auto riuscendo a scappare. Del fatto ieri stesso sono stati subito informati i Carabinieri che hanno avviato le dovute indagini. Mediante le testimonianze fornite sulle caratteristiche fisiche dell’uomo, sul modello della macchina e la visione di alcune immagini registrate da impianti di videosorveglianza della zona, i militari sono riusciti ad individuarlo. Al momento nulla trapela dalla caserma di piazza della Regione. Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire l’intera vicenda. Il presunto rapitore dovrà fornire spiegazioni in merito all’azione fatta. Secondo alcune indiscrezioni sembrerebbe che l’uomo avrebbe compiuto il gesto in un momento di stato di ebrezza e quindi senza un reale motivo. I Carabinieri che, come detto, mantengono il riserbo sulla questione, attraverso Video Star lanciano un messaggio distensivo rivolto alla cittadinanza. “Non bisogna avere la psicosi rapitore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *